Astinenza da computer. “Dottore mi aiuti”

Mi alzo alle sei dopo una notte insonne e con un grande desiderio di riflessione che solo una sigaretta mi sembra mi possa dare e dopo aver constatato la fine del pacchetto decido di uscire, di godermi il bellissimo spettacolo del temporale, della pioggia fitta fitta che cade sul lago contornato da nuvole e mi accorgo di essere sconvolta.L'ennesima battaglia … Continua a leggere

SAHARA IL GRANDE ERG

Ebbene sì, parto oggi alle 18,50 destinazione Djerba. Decisione Last-minute, viaggio last-minute e come al solito devo ancora preparare le valigie.Ho deciso di fare queste vacanze di Natale in modo diverso visto che non ho l'auto fino a gennaio e generalmente le Feste sono uno stress, e vuoto affettivo, ennesima delusione. Quindi passando davanti alle vetrine delle agenzie di viaggio … Continua a leggere

Letargo prima della rinascita

la foschia, l'umidità, il piovicchiare, le nuvole che coprono le montagne annebbiano i miei deisderi, ma sto crescendo, sto cambiando. Sotto quelle nubi ci sono io, io ballerina, io che danzo il ballo della vita con Loreena Mc Kannet che mi sostiene. Che dire? Che sono stanca di scrivere sempre le solite cose, inutili tristi, senza senso, ma ora non … Continua a leggere

PENSIERI DA SENECA

    Lucio AnneoSENECA(4 a.C.-65 d.C.) "E' l'animo che devi cambiare,non il cielo sotto cui vivi."   Seneca nasce a Cordova (Spagna) da famiglia di intellettuali (il padre è conosciuto come Seneca Il Vecchio). A Roma compie gli studi di filosofia sotto la guida di maestri stoici. Nel periodo che vede al trono l'Imperatore Caligola (37-41 d.C.) diviene senatore e … Continua a leggere

Omaggio alla vita

Lettera ad un uomo che sta cercando la sua ultima donna. Sembra che la tua ultima donna quella che amavi da sempre, dalla tuanascita sia quella bellissima creatura nera che arriva prima opoi ed allunga la sua mano con i guanti affilati e con tono  provocante ti porta con sè.E' una creatura che sicuramente non ti tradirà mai, perchè ti ha … Continua a leggere

L’atto della scrittura non dà felicità, ma un piacere di tipo erotico

La felicità è una botta di ebbrezza che ti aiuta, ti apre i polmoni, ti ripulisce il cervello; è una vincita alla roulette, un colpo di fortuna, che poi sparisce. È una condizione di privilegio momentaneo, interiore. Fa sparire tutti i dolori e le angosce, ma non è stabile. L'atto della scrittura non dà felicità, dà un piacere di tipo … Continua a leggere